ANALISI VISIVA DEL BAMBINO

analisi visiva per i più piccoli

oculistica infantile

La visione non è una capacità innata, ma viene sviluppata e completata durante gli anni dello sviluppo del bambino; la visione si perfeziona passo dopo passo, insieme allo sviluppo corporeo, raggiungendo il suo completamento prima che il bambino si trovi a fronteggiare le richieste scolastiche.
Due terzi delle informazioni che il cervello utilizza sono di natura visiva; è importante quindi che il bambino possieda buone abilità visive per così essere efficiente nei compiti scolastici (lettura, scrittura e calcolo), nella vita sociale, nelle attività sportive.
L’ esame visivo viene spesso richiesto per verificare il sospetto di problemi visivi; sono due le tipologie di richieste più comuni:

  • scolastica: sono a volte le insegnanti che riferiscono un comportamento visivo anomalo del bambino durante le ore di lezione (strizza gli occhi, si avvicina troppo al foglio, assume posture anomale del capo e del corpo, è lento e/o scorretto nella lettura e nella scrittura, chiede di potersi sedere vicino alla lavagna per copiare);
  • famigliare: a volte sono i genitori a riconoscere i comportamenti visivi anomali mentre il bambino fa i compiti a casa. Oppure notano che il bambino si avvicina eccessivamente alla televisione o al computer, si rifiuta di leggere, segnala dolori agli occhi e alla testa.

All’Ottica Renzo si eseguono esami specifici per i bambini, controllando negli anni il corretto sviluppo del loro sistema visivo.
Al variare dell’età, la visione del bambino subisce infatti modifiche che devono essere controllate come l’adeguata crescita dell’acutezza visiva, la stabilità della visione binoculare, il possesso del senso cromatico, la precisione dei movimenti oculari e altre abilità visive che sono necessarie per assicurare un rendimento visivo adeguato nel corso degli impegni scolastici.
Da Ottica Renzo si controllano le abilità visive e si insegna al bambino come utilizzare i propri occhi davanti al televisore, al computer, sui banchi di scuola e di fronte ai libri. Vengono inoltre proposte le soluzioni ottimali per correggere eventuali problematiche visive, tramite occhiali oppure lenti a contatto.

Collaboriamo con Federottica per il progetto BIMBOVISIONE   nelle scuole.

 

Share by: